Pici con le briciole

Questa è una delle ricette tradizionali della mia famiglia, dalla parte paterna moltalcinese. Si tratta di una ricetta popolare di costo irrisorio con un condimento che usa ingredienti semplicissimi.

Per chi non lo sapesse i pici sono degli spaghettoni fatti a mano tipici del senese/grossetano (anche se dalle mie parti si chiamano “lunghetti”). Sono un po’ l’equivalente degli strangozzi umbri.

La mia nonna paterna, Nonna Peppa, una contadina cinigianese di vecchio stampo, era espertissima a fare i pici, con una velocità e una destrezza viste raramente in giro.

Per i pici: farina, acqua, sale. Per il condimento: olio, aglio, pane raffermo grattato o semplice pangrattato (ma il primo è meglio).

PiciI pici si preparano facendo un impasto di acqua e farina con un pizzico di sale. Quando è abbastanza elastico si cominciano a tirare i pici, prendendo un pezzo di pasta e allungandolo a mano  utilizzando i palmi. Lo spessore dei pici dovrebbe essere di 3-4 millimetri massimo (ma massimo eh!). Il procedimento dell’appiciatura richiede di prenderci la mano e quindi servirà un po’ di pratica prima di arrivare al risultato ottimale. Un’altra cosa importante è che i pici sono lunghi, come gli spaghetti. Se in qualche ristorante vi hanno servito delle cose corte tipo trofie chiamandole pici, vi hanno preso in giro.

Una volta preparati i pici, cuoceteli in abbondante acqua salata. Nel frattempo preparate una padella con olio d’oliva e uno spicchio d’aglio schiacciato. Quando l’aglio sarò brunito toglietelo e mettete il pane grattato con un pizzico di sale. Friggetelo per poco tempo senza farlo scurire troppo e spegne il fuoco, tanto il pane gratatto continuerà a friggere leggermente per un po’.

Condite i pici con questo sugo base. Non ci sta male un pizzico di peperoncino, magari soffritto insieme all’aglio e poi tolto.

Con lo stesso sugo condisco spesso gli spaghetti e, sarà la memoria infantile, ma ne vado pazzo.

NDGanascia: questa è la prima ricetta per esempio, la prossima volta che la realizzo scatterò qualche foto.

4 pensieri su “Pici con le briciole

Rispondi