Spaghetti Pan di zucchero, patata e pancetta

Spaghetti Pan di zucchero, patata e pancetta

Questa ricetta è nata giusta giusta stasera, quindi credo che avrà bisogno di affinamenti che, spero, mi suggerirete. La faccenda nasce dal fatto che sono iscritto al GAS del ex asilo nido di mio figlio Ganascino. Una volta circa alla settimana ci arriva un bustone di verdure. In questo periodo dell’anno capita spesso il cespo della lattuga pan di zucchero, che io personalmente non amo affatto: è amara di un amaro che non gradisco, mi riesce impossibile mangiarla in insalata, per cui ho pensato di stufarla e condirci la pasta. Già che c’ero, ho pensato di aggiungere sapori e consistenze.

Ingredienti per 4:

  • 300g di cicoria pan di zucchero, lavata e tritata
  • 1 spicchio d’aglio
  • 70g di pancetta salata, meglio se in una sola fetta.
  • 1 patata
  • Prezzemolo

Ai fornelli:

Pelare la patata e farla a dadini. Ridurre a dadini anche la pancetta. In padella, con un filo d’olio e mezzo spicchio d’aglio, friggere i due ingredienti fino a che i dadini di patata non saranno cotti e croccantini. Scolare il frittino e metterlo al calduccio dopo averlo aggiustato di sale. Nello stesso olio aggiungere un trito dell’altro mezzo spicchio d’aglio (se era grosso, se no uno intero) e di prezzemolo, e subito dopo la cicoria. Stufare il tutto per circa 15 minuti aggiungendo sale e pepe e, se si asciuga troppo presto, un po’ d’acqua.

Così facendo la cicoria del demonio perde parte dell’amaro.

Passare al mixer la cicoria fino a ridurla a una crema che rimetterete in padella. Nel frattempo cuocere gli spaghetti al dente, scolarli e saltarli nella crema di cicoria, aggiunegndo dopo un minuto quasi tutto il frittino (lasciare un paio di cucchiai da parte) e un po’ di prezzemolo tritato.

Impiattare con un po’ del fritto rimasto sulla cupoletta di spaghetti e servire.

Il risultato mi è sembrato interessante, l’amaro residuo viene tamponato dai dadini di patata e dal croccante della pancetta fritta.

Ci potranno essere altri sviluppi, ma possiamo lavorarci insieme!

5 pensieri su “Spaghetti Pan di zucchero, patata e pancetta

  1. Ho avuto la stessa idea…non per niente stiamo insieme da un bel po’ oramai!!!
    Però poi ho anche pensato che la pancetta oltre che a insaporire dona struttura al piatto, e la sensazione di masticare il cubetto di pancetta sicuramente sarà molto piacevole, quindi in ultima analisi non la scambierei con le acciughine.

    Analizzando gli ingredienti però mi è venuta in mente una crema di cicoria e patate, con dentro anche le acciughine, e cubettini di pane croccante ( leggi fritto) sopra. Che ne dite?
    Magari uno di questi giorni la provo e poi vi dico.

    P.S. approvo tantissimo la scelta del GAS!!!

  2. Sì, l’asilo nido Nido D’Ape è stato il primo certificato Bio in Toscana con tanto di cucina interna (e ottima, per la nostra esperienza). Abbiamo fatto il GAS perché tanto i fornitori c’erano già 🙂

  3. Per togliere l’amaro, dovresti provare a scottarla in acqua acidulata, e poi fare i passaggi che hai descritto.
    Qualcosa di simile lo faccio anch’io, ma senza la cicoria, a me piace fare le patate a cubetti e cotte in forno con aglio ed aromi vari, come se fossero arrosto, intanto in una padella con cipolla ed olio salto della salsiccia e quando è cotta, aggiungo le patate, la faccio amalgamare un pò e poi metto giù la pasta corta e cotta al dente, come piace a me, la salto qualche minuto e poi ce la divoriamo…

Rispondi