Carciofi grigliati con vinaigrette alle mandorle

Questo antipastino o contorno andrebbe benissimo per un ristorante: un nome accattivante per una semplicità spaventosa.

Servono 2-3 carciofi a testa morelli o sardi freschi; niente romaneschi, niente samminiatesi, niente mammole. Vanno puliti mantenendo 5 cm di gambo, tagliati a metà e messi in acqua fredda e limone per non annerire, poi passati sulla griglia rovente così come sono, servono circa 10 min per lato (ma poi si assaggia), cosparsi di sale e della vinaigrette fatta mischiando furiosamente: il succo filtrato di mezzo limone; tre alici sgocciolate, quattro olive nere tritate, 20 g di mandorle sgusciate e tritate finemente. salare, pepare e riempire d’olio d’oliva fino al gusto desiderato. Queste dosi di salsina vanno bene per 8-10 alcaciofe.

Fine.

4 pensieri su “Carciofi grigliati con vinaigrette alle mandorle

Rispondi