Carambola alla crème

Carambola alla crème

Dopo l’esperimento Dragonfruit (che alla fine era tanto bello, ma sapeva di kiwi acerbo), questa volta al mio supermercato preferito ho comprato due belle carambole, quei simpatici frutti che se li tagli diventano delle stelline. In realtà non l’avevo mai assaggiato, l’avevo visto solo a decorazione dei cocktails, ma mi sono lasciata tentare.

Il bello del supermercato di cui sopra è che vi si trova di tutto e che fra l’altro sul cartello di ogni ortaggio o frutto c’è anche scritto qualcosa sul suo gusto e dei consigli di utilizzo.

La carambola consigliava di servirla con dello zucchero e della crème fraiche (una specie di yoghurt greco). Io non avevo la crème fraiche in casa quindi mi sono dovuta accontentare di un po’ di panna liquida, che ho messo a specchio nel piatto. Sopra ho adagiato le fette di carambola e ho guarnito il tutto con dello zucchero di canna aromatizzato alla vaniglia.

Il risultato è stato inaspettatamente buono. La carambola non è dolce, direi che si avvicina abbastanza a una specie di mela verde un pò più acquosa, quindi il cremoso della panna e lo zucchero alla vaniglia hanno completato i sapori e le consistenza alla perfezione.

4 pensieri su “Carambola alla crème

  1. AH aahaaa! ecco cos’era! La carambola è presente nell’insalata di frutta che fa parte della ricetta che mi è stata data da Lunasia. Mi sa che a Pisa non si trova…

  2. Se vuoi mettiamo su un import-export di frutta tropicale!!!
    Anzi, se ci vediamo per la ciricena te le porto, a patto pero che dopo posti la ricetta qui 😉

Rispondi