Strudel

Strudel

Premetto che la mia ricetta non è assolutamente quella classica, ovvero, per me lo strudel è uno dei massimi rappresentanti della cucina con gli avanzi, di solito ci metto dentro tutto quello che trovo in giro per casa.

Stavolta per questioni di tempo ho comprato della pasta sfoglia pronta, se no di solito faccio anche la pasta, che si ottiene mescolando farina, acqua, un pizzico di sale e un bicchierino di rum fino a formare una palla, che andrà poi stesa superfinissima (la tradizione vorrebbe che, mettendoci una lettera d’amore sotto, si dovrebbe riuscire a leggerla…che romantici!!!).

Per il ripieno ho usato:

  • 2 mele, che ho cubettato e bagnato con del limone
  • della marmellata di mirabelles
  • mandorle
  • pinoli
  • uvetta messa a bagno nel rum
  • vaniglia
  • cannella
  • zucchero di canna
  • buccia grattugiata di arancia

Sulla pasta ho steso un velo di marmellata su cui ho adagiato tutti gli altri ingredienti mescolati insieme (io ho messo poco zucchero perché mi piace sentire tutto il gusto del ripieno), ho chiuso bene bene e ho spennellato la superficie con del bianco d’uovo avanzato da altri piatti. Ho cosparso poi con pinoli e zucchero di canna e ho infornato a 170° per circa 20-30 min.

Ho servito con una crema inglese alla vaniglia, che però come potete notare si è addensata un po’ troppo, visto che tra una chiacchiera e l’altra l’ho fatta cuocere troppo in fretta…ma vabbé, era buona comunque!!!

Altre varianti sul tema potrebbero essere pere, frutta secca e gocce di cioccolato, oppure anche frutta mista…chi più ne ha più ne metta!!

3 pensieri su “Strudel

  1. Se Santin vedesse quella crema gli prenderebbe un colpo…posso però confermare la bontà dello strudel della Gourmet!

    Le Gourmet

Rispondi