Involtini di lonza e carciofi con spinacino

Dosi per 10 involtini

  • 10 fette di lonza di maiale
  • 2 mazzetti di spinacini
  • 2 carciofi belli grossi (meglio se romaneschi o samminiatesi)
  • 2 bicchieri di vino bianco
  • pangrattato
  • aglio, sale, pepe, olio, erba cipollina

pulire gli spinacini, metterli con la sola acqua di ultimo risciacquo in un pentolino chiuso, salare e far cuocere a fuoco moderato per circa 10 minuti. Pulire i carciofi, tagliarli a quarti, tagliare via alcuni spicchi per l’eventuale decorazione e immergerli nella canonica acqua acidulata. Il resto affettarlo molto finemente e quando gli spinaci sono pronti toglierli e sostituirli nel pentolino con i carciofi, due-tre dita di acqua, un paio di spicchi d’aglio infilzati con uno stecchino per riconoscerli quando vanno tolti: salare pepare e far andare a fuoco medio-basso per 10-15 minuti. Devono ammorbidirsi molto.

Nel frattempo scolare bene gli spinacini e asciugarli cercando di districare le foglie adagiandole su carta assorbente. Accendere il forno a 180 e quando arriva a temperatura infornare in una pirofila gli spicchi di carciofo tenuti da parte, cosparsi di sale, pepe e un filo d’olio. Ci vorranno 15 minuti.

Quando sono cotti i carciofi sul fornello toglierle l’aglio, togliere dal fuoco, lasciare raffreddare un po’ e impastare con una presa di pangrattato, ma non molta, per asciugare un po’. Attenzione a non renderlo troppo secco però.

Battere le fette di lonza fino a renderle alte 1-2 mm, salare, pepare e cospargere di erba cipollina o altre spezie secondo volontà (menta, quando arriva la stagione) riempire ciascuna con una striscia di composto ai carciofi e avvolgere fermando con uno stecchino.

In una padella larga far scaldare uno spicchio d’aglio in poco olio, toglierlo quando l’olio è caldo e aggiungere gli involtini: far rosolare 5 minuti per lato e poi coprire con un bicchiere di vino. Fare evaporare, voltare gli involtini e cuocere coperto per una decina abbondante di minuti, continuando a voltare gli involtini ogni cinque minuti e aggiungendo altro vino se si dovesse asciugare troppo.

Impiattare con gli spinaci, gli involtini sopra con il loro sugo deglassato e i carciofini al forno a parte.

Io ho accompagnato con le puntarelle e ci ho bevuto un Haton Classic 100% Pinot Meunier. Va molto bene anche un bel Lugana, oppure anche un Fiano d’Avellino.

Rispondi