Ostriche e Champagne

Piatto molto chic, ma anche un pochino kitch, ma comunque sempre fashion…

Ieri io e il Gourmet eravamo al mercato di Beaune e abbiamo pensato bene di comprarci una bella dozzina di ostriche nel banco dedicato.

Ne abbiamo prese di due tipi diversi, 6 standard e 6 speciali, a detta della tipa “più grasse e saporite”.

Fatto questo acquisto non abbiamo potuto non andare nell’enoteca di fiducia a prendere del buon champagne da berci insieme. Il prescelto è stato questo champagne di un piccolo produttore, dalla buona mineralità e ottimo da degustare con le ostriche.

Arrivati a casa è arrivata la parte difficile: aprire le ostriche. Alla fine abbiamo capito perché insieme al coltellino vendono il guanto d’acciaio!!!

Aprendole, bisogna fare attenzione a non versare la preziosa acqua che è contenuta all’interno delle ostriche. Noi le abbiamo mangiate solo con un po’ di limone.

Piccola curiosità: facendo scivolare qualche goccia di limone sul bordo dell’ostrica, dovreste vedere un leggero movimento, questo vuol dire che sono vive, quindi belle fresche.

Insomma, soprattutto pappare stando attenti a non sbrodolarsi troppo!!!

2 pensieri su “Ostriche e Champagne

  1. Boooneee! Ricordo ancora con lacrima di nostalgia le 72 ostriche che ci siamo sbafati in tre a Parigi da mio cognato…a maggio ci ritorniamo hi hi…

Rispondi