Farinata di cavolo nero

Oggi ho dato fondo alle mie scorte di cavolo nero portato dall’Italia e surgelato con tanto amore per i momenti di bisogno facendo questa ricettina della tradizione toscana.

Ingredienti:

  • 1 mazzo di cavolo nero
  • 1 cipolla rossa
  • 4 spicchi d’aglio
  • farina gialla
  • una fettina di lardo (facoltativa)
  • olio, sale, pepe

Tritare finemente la cipolla, 2 spicchi d’aglio e la fettina di lardo e farli rosolare piano piano in un paio di cucchiai d’olio.

Nel frattempo lavare e pulire il cavolo nero e tagliarlo a striscioline. Una volta pronto il soffritto, aggiungere il cavolo e farlo stufare per una decina di minuti. Coprire poi di acqua o brodo vegetale e lasciar cuocere per una ventina di minuti.

Aggiungere quindi la farina gialla, quanto basta per farla diventare una pappa, non deve essere solida, deve comunque rimanere della consistenza di una zuppa. Lasciar cuocere il tempo necessario per ultimare la cottura della farina.

Servire con dell’olio aromatizzato all’aglio (io ho scaldato l’olio con due spicchi d’aglio e ho lasciato riposare una mezzoretta).

Lardo a parte è una bella ricetta vegetariana.

2 pensieri su “Farinata di cavolo nero

  1. nuuu!!Sai quant’è che volevo postare la ricetta della farinata di cavolo nero,uno dei piatti storici di casa mia?!Vabbè,tanto la ricetta è diversa,più simile alla ribollita ma con la farina di mais.Prima o poi la pubblico eh!

  2. Vai…anche perché io era la prima volta che la facevo, avrei dovuto metterci anche i fagioli ma incidenti di percorso me lo hanno impedito…aspetto ansiosa la tua versione!!!! 🙂

Rispondi