Pane del sabato uggioso

Ieri ha piovuto tutto il giorno, per di più era il primo maggio, per cui tutto era chiuso e quindi le attività possibili si riducevano pressoché allo zero. Ma il fido Gourmet mi ha dato come sempre un’ottima idea…Sentendomi lamentare per la noia, mi ha detto “ma perché non fai il pane?”. E pane fu 🙂

Ingredienti:

  • farina 00
  • semola di grano duro
  • lievito di birra (circa 15 gr)
  • acqua
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • olio, sale

Sciogliere il lievito in circa 200 ml di acqua tiepida e un goccio d’olio, aggiungere le zucchero e incorporare farina e semola (in parti più o meno uguali) qb per far diventare l’impasto lavorabile con le mani. Formare una palla, e sbatterla più volte sul tavolo (dice che serva ad attivare il lievito).

Lasciare riposare coperta almeno un paio d’ore, quindi rimpastare. Lavorare a lungo la pasta e aggiungere semola e farina fino a darle la consistenza desiderata. Aggiungere anche il sale e lavorare a lungo.

Formare quindi una pagnotta (o anche panini più piccoli), metterla su un foglio di carta da forno spolverato di farina e fare dei tagli in superficie. Spolverare la superficie di farina e far lievitare coperta finché non sarà raddoppiata.

Scaldare il forno a 200°. Quando infornate, abbassate la temperatura a 170° e cuocete circa un’oretta. Una volta cotto, lasciatelo nel forno caldo in modo che il calore arrivi anche all’interno.

Inutile dire che mangiare il pane caldo fatto con le proprie mani non ha prezzo… 🙂

3 pensieri su “Pane del sabato uggioso

Rispondi