Spaghetti alla carbonara

Spaghetti alla carbonara

Mi accosto dopo un po’ di tempo a questo classico della cucina romana col massimo del rispetto.

Questa versione è ufficiale e canonica, frutto di ricerche accurate. Potete poi deviare dal giusto sentiero a piacimento a seconda della situazione o del gusto (per esempio, il guanciale non si trova benissimo qui a Pisa, ma nella carbonara non è obbligatorio-obbligatorio come nella amatriciana), ma quella vera si fa così.

Ingredienti per 2

  • 1 uovo
  • Pecorino romano
  • Guanciale quanto basta
  • Sale, pepe

Preparazione

Mentre l’acqua bolle e gli spaghetti cuociono, rosolate in padella il guanciale a pezzetti fino a che non diventi croccante. Spegnete e custodite.

Nel frattempo in una zuppiera rompete l’uovo intero, aggiustate di sale, grattateci un po’ di pecorino, aggiungere un cucchiaio di acqua di cottura e sbattete energicamente.

Scolate la pasta, saltatela brevemente col guanciale, quindi versatela nell’uovo. Mescolate subito con energia in modo da formare una cremina d’uovo col calore della pasta.

Impiattate, spolverizzate di pepe e, al gusto, con altro pecorino.

4 pensieri su “Spaghetti alla carbonara

  1. Grande!!!! E’ uguale uguale alla mia ricetta!!
    Qualcuno fa la carbonara frittatosa buttando l’uovo in padella quando é ancora sul fuoco…. 🙁
    Non si fa eh!!!!

  2. La realizzazione della ricetta è più che perfetta, io (anche se acquisito, romano da mezzo secolo) non avrei saputo fare di meglio! complimenti. le due varianti che ci faccio io sono: Bucatini anziché spaghetti quando voglio masticare con più gusto,; parmigiano, quando vado di fretta e non ho in casa il pecorino.
    Un vecchio trasteverino un giorno mi ha consigliato, oltre al pepe “méttece ‘n idea de noce moscata!; ho provato, e devo dire che non è affatto male!
    Io per mio conto ogni tanto la guernisco con un pò di prezzemolo

Rispondi