Clafoutis fichi e uva

Per il mio compleanno di quest’anno la mia dolce metà mi ha fatto un sacco di regali, tra cui anche diversi libri di cucina francesi. Avrete certamente capito che uno di questi libri tratta esclusivamente di clafoutis, in particolare dei clafoutis di Christophe Felder, noto pasticciere francese.

Questo mi ha ispirato subito per i sapori genuini e concreti che mi evocava, in più è perfetto per la stagione.

Dolce semplicissimo, gli ingredienti sono:

  • 25 cl di panna fresca;
  • 25 cl di latte intero;
  • 150 g di zucchero semolato;
  • 2 uova intere e 2 tuorli;
  • 60 g di Maizena;
  • 2 cucchiai di zucchero vanigliato;
  • 1 pizzico di sale fine;
  • 300 g di fichi;
  • 200 g di uva;

Scaldare il forno a 200 °c. Imburrare e zuccherare una teglia da famiglia tonda dove adageremo i fichi spellati e tagliati a quarti e l’uva.

Sbattere un pochino le uova in una casseruola capiente e poi aggiungere lo zucchero e la Maizena setacciata. Mescolare poco a poco fino a raggiungere un composto omogeneo e dopo incorporare la panna e il latte. Mescolare bene per 10 secondi e versare il composto nella teglia.

Infornare per 40-45 minuti e servire tiepido.

Libidinoso!

P.S.: Ho provato anche la versione con una manciatina di mandorle e pinoli…non stonano.

12 pensieri su “Clafoutis fichi e uva

    1. Per onor di cronaca specifico che questo stupendo dessert è stato eseguito dal Gourmet, che, seguendo la ricetta del mitico Felder, ha fatto andare in brodo di giuggiole me e Carroarmatorosa… 😉

      La Gourmet

  1. Un clafoutis così alto non l’avevo mai visto,credevo non ce la facesse ad addensarsi!tenterò volentieri perchè alto son sicura,lo preferisco!grazie mille della ricetta

  2. Lo ho provato,ma si come ho una teglia piu grande ho aumentato la dose.è venuto bene,ma forse la prossima volta devo mettere di meno maizena,a fatto in fondo una spessura che è rimasta non cremosa.Les gourmets,ma come lo hai cotto a bagnomaria o diretamente la teglia nel forno?

Rispondi