Risotto giallo di gamberi con capasanta al brandy

Risotto giallo di gamberi con capesante al brandy

È saltata fuori questa ricetta profumatissima perché dal pesciaiolo sembrava che avesse rastrellato la Wermacht, quindi mi sono arrangiato con quello che ho trovato. Non so perché ma questa ricetta mi fa tanto anni ’80: mentre mangiavo pensavo di vedermi spuntare dietro De Michelis…

Ingredienti per quattro persone

  • 8 capesante col loro corallo
  • 240g riso carnaroli
  • Brodo vegetale
  • Gamberi sgusciati, un paio di manciate
  • Zafferano
  • 1 cipolla di tropea
  • Olio d’oliva
  • Burro
  • Brandy o cognac
  • Pepe rosso
  • Panna da cucina 2 cucchiai scarsi

Preparazione

Cominciamo col risotto. Soffriggiamo lentamente la cipolla tritata finemente in olio d’oliva. Aggiungiamo I gamberi a tocchettini. Saliamo e dopo pochi minuti tostiamo il riso. Aggiungiamo il brodo e portiamo a cottura un risotto piuttosto asciutto.

Nel frattempo cuociamo per 5 minuti le noci delle capesante in una noce di burro, spruzzandole con brandy.

Fatto questo, stacchiamo il corallo e frulliamolo con due cucchiai di brodo rimasto e uno o due cucchiai di panna, ottenendo una salsina

Nei gusci ben sciacquati delle capesante disponiamo tre o quattro cucchiai di risotto, la polpa della capasanta, un paio di cucchiaini di salsina, un po’ di pepe.

Io ho usato lo Shichimi Togarashi, un misto di pepe rosso del Sichuan con polvere di mandarino e altre spezie, ma potete usare un qualsiasi pepe ben profumato.

Rispondi