Mela cotta

INGREDIENTI per una persona:
1 mela (io preferisco le smith, ma credo che vadano bene tutte)
3 cu. di zucchero di canna grezzo a grana grossa
½ cu. di cannella in polvere
1 cu. di cacao amaro
1 cu. di miele
1 cu. di grappa

PREPARAZIONE:
sbucciate la mela (se non gradire la scorza, io personalmente la preferisco con tutta la buccia) e cavate il torsolo con il cava torsolo (va benissimo anche un coltello da bistecca, basta operare delicatamente per non rovinare il frutto). Nel foro che trapasserà il frutto da parte a parte ed avrà un diametro di 1 – 2 cm. Versate gli ingredienti ben mescolati assieme al miele, e per i più viziosi con un cucchiaino di grappa.
Incartate il tutto con la carta stagnola e ponete nel forno a media temperatura per 15-20 minuti. Spegnete il forno e lasciate riposare per almeno ½ ora.
Una volta scartata guarnite con una spolverata di zucchero a velo.

P.S.

ho approfittato di questo fine settimana in casa per rifare le mele cotte ai bambini e fargli un paio di foto da inserire; con l’occasione ho provato una variante che sarebbe la seguente: niente miele ne’ grappa nel ripieno (la grappa ai bimbi non piace ed il miele l’ho completamente dimenticato), ma ho provato ad inserire un cucchiaino di pinoli; devo dire che la fa più strudel!

Il miele dimenticato, che mettevo per tenere assieme il ripieno, puo anche non esserci perché ho visto che il ripieno si tiene assieme lo stesso.

    

Informazioni su crealessio

nato a Trieste nel secolo scorso da padre calabrese e madre friulana ha vissuto a Roma, Tivoli, Pienza-Montepulciano lavora in giro per l'Italia per conto di una società livornese e da tutti questi elementi trae esperienze gastronomiche che per divertimento traduce in ricette. dal 2011 ha iniziato per passione, l'attività di cuoco itinerante (creare ricette originali con prodotti locali in qualsiasi luogo si trovi); questa iniziativa (i cui migliori risultati sono pubblicati su Ciricette), sta contribuendo a trasformare questo hobby in una professione (al momento le sue consulenze sono richieste da una società danese per approfondimenti sulla produzione casearia italiana)

Rispondi