Ravioli alla Perestrojka

 

è un condimento che ho inventato per arricchire i tortellini alla panna (il nome deriva dal fatto che l’ho ideato ai tempi di Gorbaciov)
adatto a ravioli, tortellini ed altre paste ripiene, meglio se al prosciutto o alle carni non aromatizzate.

INGREDIENTI:
1 confezione di ravioli o tortellini di magro
¼ di cipolla
50 g. di guanciale o pancetta affumicata a dadini
1 pizzico di curry in polvere
2 cu. di vino bianco o spumante
200 cc. di panna da cucina
sale, burro

PREPARAZIONE:
mentre cuocete i ravioli (o i tortellini) in abbondante acqua salata tritate la cipolla e lasciatela cuocere a fuoco moderato con una noce di burro in un tegame che possa contenere poi, a cottura ultimata, i tortellini; quando il burro sarà fuso e la cipolla ammorbidita aggiungete il guanciale ed aumentate il fuoco badando che non si bruci, spolverate con il curry, mescolate e versateci sopra il vino. Spegnete il fuoco ed aggiungete ¾ della panna
(il rapporto tra panna ed altri ingredienti del condimento dev’essere sproporzionato, nel senso che la panna dev’essere predominante, leggermente ingiallita da un quantitativo esiguo di curry)
A questo punto, quando i tortellini saranno cotti trasferiteli con la “schiumarola” (il mestolo forato in dialetto romano) nel tegame con il condimento, scaldate un paio di minuti a fiamma moderata ed in caso aggiungete ancora della panna o dell’acqua di cottura per regolare la fluidità del condimento.

Informazioni su crealessio

nato a Trieste nel secolo scorso da padre calabrese e madre friulana ha vissuto a Roma, Tivoli, Pienza-Montepulciano lavora in giro per l'Italia per conto di una società livornese e da tutti questi elementi trae esperienze gastronomiche che per divertimento traduce in ricette. dal 2011 ha iniziato per passione, l'attività di cuoco itinerante (creare ricette originali con prodotti locali in qualsiasi luogo si trovi); questa iniziativa (i cui migliori risultati sono pubblicati su Ciricette), sta contribuendo a trasformare questo hobby in una professione (al momento le sue consulenze sono richieste da una società danese per approfondimenti sulla produzione casearia italiana)

Rispondi