gelato alla mandorla (senza gelatiera)

dall’ultima trasferta siciliana ho riportato un panetto di pasta di mandorle e dopo lunghe riflessioni su come sfruttarlo al meglio sono ritornato per l’ennesima volta sul mio gelato preferito.

INGREDIENTI:

1 panetto di pasta di mandorle

300 cc di panna liquida (io preferisco usare quella vegetale)

1 bicchiere di olio di mandorle dolci (si trova in erboristeria, ma specificate che è per uso alimentare, altrimenti rischiate di comprarne uno per uso esterno, magari aromatizzato alla lavanda come è capitato a me)

sciroppo al latte di mandorla e zucchero di canna liquido (o zucchero semolato in polvere) a vostro gusto per aumentare aromi e dolcezza.

mandorle intere, o a scaglie o in granella secondo i gusti (se amate trovare i pezzettini nel gelato oppure no)

PREPARAZIONE:

spezzettate il panetto di pasta di mandorle in un frullatore versateci  l’olio ed eventualmente lo zucchero e lo sciroppo: frullate a lungo fino ad ottenere una emulsione stabile. Con questa base, che poi accorperete delicatamente con una frusta alla panna liquida e le mandorle intere o a pezzi, potrete evitare l’uso della gelatiera perché una miscela così composta è talmente grassa e dolce che non potrà mai congelare! probabilmente non è dietetica, ma vi assicuro che fischia (dalle mie parti si dice così). A questo punto va messo il tutto nel congelatore, e dopo qualche ora servito con panna montata, topping, caramello granella o cialda.

Informazioni su crealessio

nato a Trieste nel secolo scorso da padre calabrese e madre friulana ha vissuto a Roma, Tivoli, Pienza-Montepulciano lavora in giro per l'Italia per conto di una società livornese e da tutti questi elementi trae esperienze gastronomiche che per divertimento traduce in ricette. dal 2011 ha iniziato per passione, l'attività di cuoco itinerante (creare ricette originali con prodotti locali in qualsiasi luogo si trovi); questa iniziativa (i cui migliori risultati sono pubblicati su Ciricette), sta contribuendo a trasformare questo hobby in una professione (al momento le sue consulenze sono richieste da una società danese per approfondimenti sulla produzione casearia italiana)

Un pensiero su “gelato alla mandorla (senza gelatiera)

Rispondi