Rigatoni all’amapisana

Rigatoni all'amapisana

Questi rigatoni li ho fatti qualche tempo fa partendo dall’idea di usare un’ottima carne in bigoncia che avevo preso a piazza delle Vettovaglie. Ovviamente l’idea è quella della amatriciana, sostituendo il guanciale.

Il risultato è molto più aromatico!

Ingredienti a occhio

  • Pomodori pelati
  • Carne in bigoncia
  • Olio extravergine
  • A chi piace, peperoncino
  • Cacio pecorino

Preparazione

Mentre cuoce la pasta, in padella soffriggiamo in poco olio per qualche minuto la carne in bigoncia. Aggiungiamo il pomodoro schiacciato con la forchetta, aggiustiamo di sale e lasciamo andare per qualche minuto. A piacere aggiungiamo il peperoncino.

Saltiamo la pasta nel sugo, impiantiamo e mettiamo una generosa dose di pecorino grattugiato.

Semplice, rapida, efficace.

5 pensieri su “Rigatoni all’amapisana

  1. A parte il fatto che nella foto son caserecce e non rigatoni, la carne in bigoncia è così buona che usarla per cucinare mi sembra un peccato, anche se di sicuro la sua figura la fa.
    E’ un prodotto che secondo me non ha niente da invidiare alla carne salada, né al lardo di Colonnata, e che meriterebbe di esser valorizzata al massimo.
    Chi la produce ancora? Marco Buffoni in via Don Bosco, la pizzicheria in piazza delle Vettovaglie, e poi? Conosci qualcun altro, anche fuori Pisa?

  2. Ieri ho mangiato quella del macello Becuzzi di San Giuliano ed era ottima. Riguardo alla ricetta, l’ho usata perché l’avevo in frigo da molto tempo e temevo fosse un po’ passata: il risultato è stato strepitoso

  3. La carne in bigongia la faccio in due varianti. La prima, quella classica con dei pezzettoni di polpa di maiale con poco grasso. L’altra che è ancora più buona (a mio personalissimo avviso) sulla pancetta stesa. Se non ci sono i Copyright da parte di Ganascia, la propongo in Panacea con due piccole varianti: come formato di pasta i ‘ Tacconi Rustici’ di Salvadori che si prestano benissimo per una mantecatura ‘tosta’ e giusto per non rinnegare le origini una soffrittino di cipolla di Tropea e del Caprino Crotonese affumicato .
    Alla faccia della prova costume! 🙂

Rispondi