Tiramisù all’ananas

Come ho detto più volte, detesto il caffè (non me ne vogliano coloro ai quali piace, non è una cosa che dipenda dalla mia volontà), quindi sono  sempre in cerca di una versione alternativa di tiramisù. Questa che vi racconto è con l’ananas (fatta ieri sera).

Ho iniziato con l’aprire una scatola di ananas sciroppato. Con lo sciroppo ho bagnato dei savoiardi, e ne ho rivestito il fondo di una pirofila bassa. Poi ho frullato lo sciroppo rimanente con le fette di ananas, lasciandone tre per guarnire. Nel frattempo  ho preparato la crema: mascarpone, zucchero, un tuorlo d’uovo, un albume montato a neve.

Il dolce si assembla così: in fondo i savoiardi, poi il frullato di ananas (non deve essere molto liquido), e poi la crema di mascarpone. Sopra le fette intere per guarnire. (Dose per circa quattro persone). Una notte in frigo, ed è pronto.

Volendo farlo con l’ananas fresco, si potrebbero bagnare i savoiardi con una qualsiasi bagna per dolci dal sapore non troppo accentuato, magari diluita con un po’ di sciroppo di zucchero.

4 pensieri su “Tiramisù all’ananas

  1. benché io adori sia il caffè che il tiramisù classico, devo dire che quest’idea mi piace molto al punto che ho deciso di provarla (sono in partenza, ma tra una settimana torno e mi cimento! …un solo dubbio: una caratteristica del tiramisù tradizionale è la polvere di cacao amaro, tu cosa hai fatto? lo hai sostituito con qualcos’altro, lo hai messo comunque o non hai messo niente a guarnizione?

    1. A dire il vero il cacao non l’ho messo, perché mi pareva che facesse a pugni con il sapore dell’ananas. Per guarnire ho messo solo le fette di ananas intere. Per dare un tocco di colore ci potrebbero stare delle ciliege candite…

  2. Ciao Silvestro,è buonissimo in questa versione.Io lo faccio da anni,solo in diferenza a te,metto nella crema i pezzetti di ananas tagliatti piccoli,apposta di frularli.Cosi si sentono piu in bocca.Comunque,vorei provare anche la tua versione,deve essere piu cremosa,saluti da gioia.

Rispondi