Trippa di gallina (o frittata ripassata)

Trippa di gallina (Frittata ripassata)

La trippa di gallina era un piatto popolanissimo, di supposta provenienza montalcinese, che preparava mia nonna Peppa. Mi è saltato in mente l’altro giorno mentre parlavo con Ganascino, quindi eccola qua:

Ingredienti per due (robusti)

  • 3 uova
  • pangrattato
  • formaggio grattugiato
  • pomodori maturi (o pelati fuori stagione)
  • 1 cipollotto fresco
  • basilico

Realizzazione

Per prima cosa dobbiamo cuocere una frittata piuttosto alta: sbattiamo insieme le uova, un po’ di pane grattato (circa un cucchiaino a testa e abbondante parmigiano grattugiato, sale.

Poiché vogliamo la frittata alta e soffice, cuociamola a fuoco basso coperta per 8 minuti, poi voltiamola e doriamola per 2 o 3 minuti.

Una volta intiepidita tagliamola a striscioline di mezzo centimetro di spessore e 7-8 cm di lunghezza, come si taglia la trippa.

Nel frattempo, prepariamo la salsa con un cucchiaio d’olio, il pomodoro passato o i pelati schiacciati e il basilico (per chi lo gradisce).

Dopo 10 minuti uniamo le striscioline di fritatta e facciamo stufare per qualche minuto.

Ovviamente va bene con qualsiasi frittata, anche avanzata.

Rispondi