Monte Bianco

Dopo il castagnaccio, come ignorare il Monte Bianco, che è il suo “fratello ricco”?

Lo faccio di rado, perché richiede un ammattimento spaventoso, ma è uno dei dolci più buoni che conosca.

Servono dei “marroni”, cioè delle belle castagnone grosse, di un tipo particolare, che però si trovano facilmente in tutti i mercati, in questa stagione. Consideratene almeno una decina a testa.

Bisogna togliere la prima buccia, quella legnosa, e lessarli in acqua leggermente salata. Poi scolarli, e togliere anche la pellicina (da crudi non viene via), e già fin qui è un bel lavoro.

Poi passarli da un setaccio, o passaverdure, o comunque ridurli in purea. Tenderà ad essere piuttosto asciutta, per cui può servire aiutarsi con un goccio di latte.

Ottenuta la purea, bisogna aggiungere cacao amaro, zucchero e un po’ di brandy o rum (poco), in modo che sia dolce  e abbastanza umida e compatta.

Bisogna poi passarla da un passaverdure, in modo da ottenere dei vermicelli color marrone, che andranno a depositarsi su un vassoio, formando una cupola. (A metà dell’opera seminarvi dei pezzetti di cioccolato fondente e di marron glacée). Volendo, si può anche dargli una forma di ciambella.

Coprire poi di panna montata e zuccherata, in modo da giustificarne il nome. Decorare con marrons glacées e violette candite.

Il dolce è di grande effetto, è ottimo, ma l’ammattimento è parecchio.

Con cosa abbinarlo? Essendo così carico (zucchero, panna, cioccolato, castagne, etc.) credo che qualsiasi vino se ne ritrarrebbe inorridito, per cui consiglio un superalcolico: rum, brandy, ma anche un rosolio di vecchie nonne o vecchie zie. O anche, perché no, semplicemente acqua.

 

10 pensieri su “Monte Bianco

  1. Mi stanno dicendo (gli interventi in fieri sono un classico, in casa mia) che, per ammorbidire le castagne è opportuno cuocerle, dopo spellate, con un po’ di latte, riducendole quasi in purea. Francamente non ho provato, ma il suggerimento è interessante.

  2. sono d’accordo sul togliere il vino (senz’altro meglio un superalcolico preferibilmente dolce, ma non necessariamente, un liquore ai marroni, un nocino o perché no anche una crema di whiskey), ma non sono d’accordo con la scelta dell’acqua, a quel punto credo si abbini meglio un bel bicchiere di buon latte fresco (magari di latte crudo, in barba alle recenti restrizioni sanitarie)

  3. Ahimè, oltre ad essere l’unico italiano che detesta il caffè, sono anche uno dei pochi che detestano il latte, per cui l’idea di bere il latte con qualsiasi cosa, mi fa rabbrividire!

      1. non vi biasimo ed abbasso lo sguardo: oltre ad aver sempre apprezzato il latte fresco di qualità (ed il caffè) oggi sono nelle condizioni di non poter più bere alcolici (purtroppo!), quindi non mi rimane che condividere le vostre posizioni senza però potervi seguire

  4. forse hai ragione sul nocino e Ganascia può aver ragione sul latte, ma permettetemi allora di eliminare anche l’acqua! proprio non ce la vedo (semmai un succo di frutta)

    1. Scusa, non è per far polemica, ma no, no, no, il succo di frutta proprio no. E’ acidulo, come si fa a berlo col monte bianco?
      Il succo di frutta secondo me si può bere con… niente.
      Forse solo con una colazione all’inglese, ma purché sia di agrumi, altrimenti nisba.
      L’acqua invece, essendo neutra, per lo meno non crea dissapori.
      I cibi vanno abbinati per contrasto, ma fanno eccezione i dolci, che si abbinano invece per similitudine. Ecco perché è difficile abbinare il monte bianco, perché i vini dolci ne sarebbero prevaricati.
      Se non si vuole l’acqua, per me restano soltanto i liquori, tendenzialmente quelli dolci.
      Un caro saluto. 🙂

  5. …è proprio vero, come dicevano i latini che “de gustibus…”; ognuno ha i propri: fermo restando che sono d’accordo sul liquore, come accostamento ideale, mentre ripudierei il vino, tranne forse quelli liquorosi tipo passito vinsanto etc; personalmente come seconda ipotesi io ci berrei il latte ma non l’acqua; e per quel che riguarda l’ipotesi succo di frutta (che considero naturalmente un ripiego e non una scelta ideale) sono d’accordo con te che il succo di frutta è acidulo, ma pensavo ad un succo di mela o di pera dolce e se il succo in generale è troppo acidulo, quello di agrumi sarebbe il peggiore di tutti… facciamo così: appena il dolce è pronto ci chiami ed ognuno si porta la propria bottiglia!!!

Rispondi