Mussakà (μουσακά).

A me le melanzane non piacciono un granché, specialmente “a funghetto”. Fritte un po’ di più (fritta l’è bona anche una ciabatta), ma anche per la parmigiana non ci vado matto.

L’altro giorno però me ne hanno regalate due, di quelle tonde, chiare, molto grosse. “E ora che ci si fa?” (In casa siamo in due, e a farle fritte poi per finirle ci voleva una settimana…).

Bene, tentiamo una mussakà. Era da un po’ che volevo provarci, e questa è stata l’occasione. La ricetta è nota: melanzane fritte nel solito modo (dopo averle spurgate in acqua e sale), condite a strati con ragù di carne macinata, e ricoperte infine da uno strato di besciamella, poi in forno.

Sono venute buone, a gusto mio senz’altro il modo migliore di cucinare le melanzane.

Alcune osservazioni da tener presenti per la prossima volta:

1) In un libro di cucina greca che ho a casa, si suggerisce di fare la besciamella con l’OLIO, anziché il burro, ma non ne ho avuto il coraggio.

2) Somigliano ad una lasagna, più che ad una parmigiana, solo che la pasta delle lasagne assorbe l’unto, le melanzane no, per cui sono venute un pochino untuose. La prossima volta provo ad infarinarle prima di friggerle, e poi a scolarle meglio sulla carta da cucina. Anche il ragù lo tirerò su con una schiumarola traforata, il più possibile asciutto, lasciando l’olio nella casseruola.

3) Ci dovrebbe essere un sentore di spezie, per dargli un che di “balcanico”. Io ho usato un mix di alloro, cannella e paprika dolce (e noce moscata nella besciamella), ma si sentiva appena. La prossima volta forse azzardo UN chiodo di garofano.

4) Alcune versioni dicono “melanzane più patate” e alcune “solo patate”, ma per me va bene così.

5) Cosa berci? A rigore, ci dovrebbe stare bene un “Retsina”, ma per il mio gusto sa di acquaragia. Direi meglio un bianco un po’ acidulo. Perché non una birra chiara?

2 pensieri su “Mussakà (μουσακά).

  1. Mussakà,
    bravo Silvestro !
    Uno dei piatti che mi mandano in estasi come tutti quelli con le melanzane e se sono un po ‘ unte ancora meglio che asciutte.

Rispondi