Archivi del mese: febbraio 2015

Frittata bianca al prosciutto

frittata bianca (3)Recentemente, per motivi dietetici, in famiglia facciamo largo uso degli albumi. Da un pò di tempo per praticità la mia consorte compra direttamente il cartone da un litro di albumi, e naturalmente non riesce ad esaurirlo; questa settimana visto che stava eliminando (per l’ennesima volta) più di mezzo litro di albumi, ho cercato di riutilizzarli con un paio di ricette improvvisate. Questa è la prima

INGREDIENTI:

  • 200 gr. di albumi
  • 5 o 6 fettine di prosciutto crudo
  • 30 gr. di burro
  • eventualmente un cucchiaio di grana grattuggiato

PREPARAZIONE:

lasciate fondere a fuoco lento il burro in un’ ampia padella, quando sarà completamente fuso, adagiatevi le fette di prosciutto e lasciatele cuocere un minuto scarso; versateci sopra gli albumi fino a coprire completamente la superficie della padella e seguitene la cottura fino a quando sarà possibile distaccarne il fondo per rigirare la frittata.

Rivoltate la frittata per completare la cottura dal secondo lato ed eventualmente, a piacere, spolverate “a pioggia” con il formaggio

variazioni sulla pizza(3) : FOCACCIA AL FORMAGGIO

focaccia al formaggio (14)Ho sempre amato l’IDEA della focaccia al formaggio, ed avevo mitizzato quella ligure, quella di Recco! fino al giorno in cui mi è capitato di assaggiarla: sono rimasto profondamente deluso! non perché non sia buona, ma perché nella mia mente mi ero figurato qualcosa di completamente diverso e che oggi ho cercato di riprodurre. Dipende tutto dal tipo di ripieno: quello della focaccia ligure da quel che ho capito è una specie di stracchino, mentre io mi ero sempre figurato qualcosa di simile all’Emmenthal (e io l’ho provata a fare con l’Emmenthal)

INGREDIENTI

per l’impasto:

(vedi ricette precedenti)

per la farcitura:

  • 1/2 cipolla di Tropea
  • 50 gr. di burro
  • 200 gr. di Emmenthal
  • un pizzico di sale grosso e un pò di olio d’oliva per la farcitura finale

PREPARAZIONE:

tagliate a fettine sottili la cipolla e fatela rosolare a fuoco lento in un padellino con il burro, versandola poi in una ciotola a portata di mano; stendete poi l’impasto di uno spessore di mezzo centimetro circa su una teglia infarinata e su metà di esso adagiate metà del formaggio tagliato a fettine sottili (io ho trovato dell’emmenthal già affettato a “sfoglie sottili”); distribuite poi in maniera uniforme sul formaggio il burro fuso con le cipolle, quindi un’altro strato di formaggio ed in chiusura l’altra metà della pizza. Farcite poi l’esterno con una manciata di sale grosso ed un filo d’olio, infornate per una mezz’ora abbondante a fuoco vivace.

Io ho aggiunto anche un pò di cipolla all’esterno, ma si è bruciacchiata troppo!

Risotto allo Zafferano

risotto allo zafferano (3)Avendo ricevuto un omaggio: una confezione di zafferano della Val d’Orcia, non ho trovato nulla di più originale di un banale risotto allo zafferano (anche perché personalmente non conosco altre ricette che si realizzino con questo ingrediente)

INGREDIENTI:

  • 400 gr. di riso
  • 1/2 cipolla bianca
  • 1 litro di brodo
  • 100 gr. di Parmigiano grattato
  • una “dose” di zafferano (la mia era da 0,25 gr. …una delle droghe più care al mondo!)
  • burro per condire e vino bianco per innaffiare

PREPARAZIONE:

mettete a fondere un pezzo di burro in un tegame largo a fuoco lento, aggiungete la cipolla tagliata a cubetti e fatela rosolare, versare il riso e fatelo mantecare per un minuto ed innaffiate il tutto con una spruzzata di vino bianco. Allungate gradualmente il risotto con brodo facendolo cuocere per 20 minuti circa mescolando continuamente ed allungando con il brodo; quando vi sembrerà pronto aggiungete lo zafferano finemente tritato e mescolate vigorosamente. Condite infine con un pò di burro ed il formaggio grattato.

Croccante della Befana

croccante della befanain perfetto stile “riciclaggio” ecco come ho utilizzato una serie di monete di cioccolato, residuo delle calze della Befana dei bambini. La stessa cosa si può fare dopo le festività pasquali, quando nelle case spuntano numerose le uova di cioccolato e si riempiono i congelatori. Io in casa avevo semplicemente dei fiocchi di cereali, ma all’interno è possibile mettere anche della frutta secca come pinoli, noci o nocciole e perché no, anche dell’uva passa.

INGREDIENTI:

  • una manciata di monete di cioccolata (o altri avanzi di cioccolato)
  • frutta secca (pinoli, mandorle noci arachidi o nocciole)
  • in alternativa o in aggiunta un cucchiaio di uva passa (ammorbidita in un bicchierino di rum)
  • in casa non avevo nulla di tutto ciò, tranne le monete di cioccolato, quindi mi sono accontentato di:
  • un cucchiaio di fiocchi di cereali

PREPARAZIONE:

ponete le monete di cioccolato a fondere a bagnomaria utilizzando una vaschetta di alluminio, alternate agli altri ingredienti; mentre il cioccolato si ammorbidisce mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo. Lasciate raffreddare il tutto e quando il composto sarà solidificato ed a temperatura ambiente mettete il tutto nel congelatore per un paio d’ore. Il freddo renderà il disco del croccante duro come un torrone, ma gradevole.

Variazioni sulla pizza(2) : pizza all’amatriciana

pizza all'amatriciana (9)Questa pizza mi è venuta a mente dopo aver assaggiato varie volte delle pizze fatte in casa che presentavano sempre lo stesso inconveniente: il pomodoro troppo crudo; quindi ho pensato di preparare semplicemente una pizza in teglia e farcirla con il sugo che utilizzo comunemente per fare la Pasta all’Amatriciana, con la sola variante dell’aggiunta del lardo battuto nel soffritto per il sugo (ma semplicemente perché lo avevo in casa, altrimenti non è indispensabile, l’olio extra vergine andrebbe benissimo!)

INGREDIENTI

per l’impasto:

  • 400 gr. di farina
  • 10 grammi di lievito
  • olio d’oliva E.V. (un tot)
  • un cucchiaino di sale

per il sugo:

  • 400 gr. di passata di pomodori
  • 1/2 cipolla bianca
  • 100 gr. di pancetta affumicata
  • 150 gr. di pecorino grattato
  • un cucchiaio di lardo battuto
  • olio d’oliva e vino bianco

PREPARAZIONE:

(per l’impasto vedi ricette precedenti)

In un tegame mettete a fondere il lardo, quando inizia a soffriggere aggiungete la pancetta tagliata a cubetti  e la cipolla affettata, lasciate cuocere per un minuto circa a fuoco “allegro” e ravvivate con una spruzzata di vino bianco; aggiungete un paio di cucchiai di pomodoro e mescolate fino a creare un’amalgama uniforme, poi ancora del pomodoro e continuate a mescolare fino a versare tutta la passata, mescolate e lasciate cuocere a fuoco molto basso per una decina di minuti; aggiungete il formaggio, sempre continuando a mescolare e nel fratempo stendete l’impasto per la pizza in una teglia da forno infarinata. Spianate la pizza di uno spessore di circa un centimetro (io purtroppo l’ho fatta un pò troppo bassa ed è risultata troppo dura!) indi spalmateci sopra il sugo (che deve risultare compatto!) ed infornate a 250 °C per 20 minuti circa. Controllate ogni tanto che la superficie superiore della pizza non si asciughi troppo, ed in caso bagnate con un filo d’olio