Motore sottaceto.

Questa ricetta la debbo a Marco il meccanico.
Serve un motore marino diesel a raffreddamento diretto (senza scambiatore, quindi), non troppo grosso, diciamo 100 – 150 kg.
!5 litri di aceto di mele.
Acqua.
Olio di gomito, q.s.
Si smontano il collettore di scarico, la valvola termostatica, tutti i raccordi e le tubazioni del raffreddamento.
Si cospargono di abbondante olio di gomito, spazzolando con cura.
Si adagiano poi in un recipiente adatto, coprendo il tutto con 5 litri di aceto di mele, e si lascia in infusione per 24 ore.
Si scola il tutto, si sciacqua con abbondante acqua, e si ripete il trattamento con altri 5 litri.
Infine, si risciacqua di nuovo e si rimonta.
Si avvia poi il motore, si disconnette il tubo di aspirazione dell’acqua di mare e, eventualmente con l’aiuto di un imbuto, gli si fanno aspirare altri 5 litri di aceto.
Si spenge, e si lascia così per altre 24 ore.
infine, si collega all’acquedotto, e si risciacqua il tutto, diciamo per almeno mezz’ora.
La ricetta è molto semplice, ma sembra affidabile. La sto mettendo in pratica in questi giorni.
Da bere: qualsiasi cosa, non troppo alcolica, onde non sbagliare qualche tubo.

Un pensiero su “Motore sottaceto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*