Abbinamenti insoliti

Queste non possiamo proprio definirle ricette.

Ci sono una quantità di abbinamenti possibili, che a prima vista potrebbero sconcertare, ma che invece rivelano potenzialità inaspettate. Tutto sta nell’esser privi di pregiudizi.

Fragole ed aceto.

Non aceto balsamico, proprio aceto – aceto. E’ stato inventato, o perlomeno diffuso, da Ugo Tognazzi. Sulle fragole belle mature, tagliate a pezzi, si mette zucchero e poi UN cucchiaino di aceto per commensale. Anzi, il difficile è proprio questo: non metterne troppo.

Lamponi ed aceto.

A me i lamponi piacciono parecchio, ma non avevo mai trovato il modo giusto per condirli, poi mi sono ispirato alle fragole, e devo dire che l’aceto ci sta proprio bene, insieme allo zucchero, ovviamente. Provare per credere. Mi pare un abbinamento dei più azzeccati.

Popone e sale

Peter Mayle, in uno dei suoi deliziosi libri sulla Provenza, dice che mangia il popone condito con un po’di pepe. Io c’ho provato, ma non mi ha entusiasmato. Su questa traccia, però, mi è venuto in mente di usare il sale, e mi pare di averci proprio azzeccato, perché il sale ne esalta la dolcezza.

Ci sarebbero anche altre cose, tipo cinghiale e cioccolato, oppure mostarda e fegatelli, ma sono cose più usuali, magari tipiche del passato o di qualche zona per noi toscani remota. Per il momento mi fermo qui. E’ chiaro che per apprezzare tutto ciò bisogna essere di larghe vedute.

3 pensieri su “Abbinamenti insoliti

  1. Al mio paese si usa a volte condire i tortelli maremmani non col sugo di carne ma con lo zucchero. Mia mamma è una estimatrice, io continuo a preferire il ragù.

  2. Mangiare foie gras sorseggiando coca cola. Oltre che per far incazzare i francesi, l’abbinamento secondo me ci sta bene davvero.

  3. Me ne è venuto in mente un altro: bevande all’aceto.
    Come noto, l’acidità in una bevanda ha un forte potere dissetante. Provate ad aggiungere un po’ d’aceto nelle bibite fatte con gli sciroppi: amarena, granatina, fragola, agrumi vari… Devono però essere gusti già aciduli. Con l’orzata non funziona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.