LINGOTTO AL COCCO

Mi è venuto una specie di sfilatino di pane dolce al cocco.
L’idea mi era venuta perché mi sono accorto che avevo in casa da tempo della farina di cocco e delle lamelle di cocco disidratato oltre allo sciroppo al cocco che tengo quasi sempre per bibite e cocktails.
Ho provato a cercare ispirazione guardando qualche ricetta, ma non ho trovato nulla di particolarmente interessante, perciò ho improvvisato.

INGREDIENTI:
150 grammi di farina
100 grammi di zucchero
100 grammi di burro
2 uova
1 bustina di lievito
1 yogurt al cocco
100 grammi di farina di cocco
80 grammi di cocco disidratato a scaglie
2 cucchiai di sciroppo di cocco

PREPARAZIONE:

In una ciotola mescolate le uova, con lo zucchero, lo yogurt, lo sciroppo di cocco e il burro ammorbidito (eventualmente leggermente scaldato al microonde per qualche secondo). Aggiungete poi, continuando a mescolare, la farina setacciata assieme al lievito fino ad ottenere un impasto omogeneo. Di seguito anche la farina di cocco ed il cocco disidratato.

Impostate il forno su 180º/200º, imburrate un teglia rettangolare e versate l’impasto. Per il tempo di cottura io ho lasciato cuocere per 45 minuti perché aveva sempre un aspetto che faceva immaginare fosse un po’ crudo benché alla prova dello stuzzicadenti lo stecchino uscisse pulito. Evidentemente mi sbagliavo, tornassi indietro lo terrei in cottura 10 minuti meno perché è risultato leggermente troppo asciutto.

Informazioni su crealessio

nato a Trieste nel secolo scorso da padre calabrese e madre friulana ha vissuto a Roma, Tivoli, Pienza-Montepulciano lavora in giro per l'Italia per conto di una società livornese e da tutti questi elementi trae esperienze gastronomiche che per divertimento traduce in ricette. dal 2011 ha iniziato per passione, l'attività di cuoco itinerante (creare ricette originali con prodotti locali in qualsiasi luogo si trovi); questa iniziativa (i cui migliori risultati sono pubblicati su Ciricette), sta contribuendo a trasformare questo hobby in una professione (al momento le sue consulenze sono richieste da una società danese per approfondimenti sulla produzione casearia italiana)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.