Archivi tag: lardo

Penne con lardo, fiori di zucca e pinoli

3 persone.

  • 250 g di penne o pasta corta
  • 3 salsicce di lardo
  • 200g di fiori di zucca
  • 50g di pinoli
  • ½ scalogno
  • Sale, pepe, timo, basilico se vogliamo

Mentre bolle l’acqua per la pasta, far scaldare una padella e tostare i pinoli; togliere e tenere da parte. Spellare le salsicce, spappolarle con le mani dentro la padella calda, quindi aggiungere un dito d’acqua di cottura della pasta e far sciogliere il lardo mescolando con un cucchiaio di legno a fuoco medio-basso fino a ottenere una crema. Quindi affettare lo scalogno e aggiungere. Regolare di sale, pepe e timo. Occhio che la salsiccia di lardo è pochissimo salata, a differenza di quelle normali e che i fiori lasciati per metà interi assorbono un po’ di sale grosso. Nel dubbio: limitarsi.

Lavare e pulire i fiori di zucca. Dividerne un paio a metà e farli scaldare in un’altra padellina con un po’ di sale grosso per 7-10 minuti. Gli altri tagliarli a strisce e quando mancano 5 minuti alla fine di cottura della pasta aggiungerli alla crema di lardo, alzando il fuoco fino a fargli perdere tutta l’acqua.

Scolare la pasta un minuto prima della cottura senza asciugarla troppo, fargli completare la cottura nella padella e servire completando con i mezzi fiori e i pinoli tostati.

Da bé: bianco acido e di discreto corpo, per non prevaricare il tenue sapore dei fiori di zucca ma non cedere davanti al lardo: Valle d’Aosta Petite Arvine, Riviera Ligure di Ponente Pigato, Verdicchio dei Castelli di Jesi, Umbria Chardonnay.

Zuppetta di farro con scampi al lardo

Zuppetta di farro con scampi al lardo

L’altra sera ero tanto stanca, e per premiarmi dopo una lunga giornata di lavoro mi sono fatta questa zuppetta.

Ingredienti x2:

  • 3 patate
  • fagioli secchi, ammollati e bolliti
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • farro
  • 3 scampi a testa
  • lardo a fettine
  • olio, sale e pepe

Si fa il battuto con gli odori e si rosola in una pentola con olio e il rametto di rosmarino, si toglie quindi il rametto e si aggiungono le patate sbucciate e tagliate a cubetti e 2/3 dei fagioli precedentemente ammollati e bolliti.

Una volta fatte rosolare un pochino le verdure, si aggiunge dell’acqua o del brodo vegetale e si portano a cottura le patate. Dopodiché si frulla il tutto e si rimette sul fuoco (aggiungendo eventualmente acqua), si aggiungono il farro e i fagioli rimasti e si porta a cottura facendo attenzione che non attacchi.

Questa sarebbe la zuppa classica, io invece l’altra sera per mancanza di tempo ho fatto rosolare cipolla, carota, patate e fagioli precotti con un po’ d’olio e poi ho fatto stufare con dell’acqua. A parte ho cotto il farro in acqua bollente salata per dimezzare i tempi. Ho quindi passato le verdure e aggiunto il farro. Risultato un po’ meno saporito, ma più leggero.

Gli scampi invece li ho puliti e ho levato la buccia dalla parte della coda (l’ideale sarebbe pulirli senza separare il corpo dalla coda). Ho quindi avvolto la coda in una bella fettina di lardo e ho arrostito su una padella incandescente.

Ho assemblato le due cose, filo d’olio, grattata di pepe e goduria assicurata!