Archivi tag: pesce azzurro

Sugarello al furikake con verdure

Sugarello al furikake con verdure

Questo piatto è una contaminazione del mio periodo giapponese ed ha la caratteristica di essere un clamoroso mix di profumi.. In realtà è una cosa semplicissima. L’unica discriminante è il furikake, per l’appunto. Trattasi di un condimento giapponese composto da pesce secco polverizzato, alghe, sesamo bianco e nero, sale e altre cosine buone e profumate.

Io ho accompagnato il pesce condito con un stufato di verdure quasi altrettanto profumato.

Ingredienti

  • Filetti di sugarello (o altro pesce azzurro)
  • Pomodorini
  • Friggitelli
  • Cipolla di tropea
  • Zucchine
  • Peperone giallo
  • Qualche cappero dissalato

Preparazione

In una padella ho stufato per breve tempo in olio tutte le verdure, aggiungendo i capperetti. In questo modo le ho mantenute un po’ al dentino e belle odorose. Diciamo che la cosa non ha superato i 10-15 minuti.

Ho tolto le verdure e nella stessa padella ho adagiato i filetti di sugarello, coprendo per 5 minuti.

Poi ho scoperchiato condendo i filetti col furikake a pioggia. Una rapida riscaldata alle verdure e tutto nel piatto.

Spaghetti con polpettine di sgombro

Spaghetti alle polpettine di sgombro

Cosa fare quando ti rimangono due filetti di sgombro in casa? Una rapida frugata in internet e dalla solita, benemerita Cavoletto una ricettina che cade  a fagiolo.

Ingredienti per due

  • Spaghetti
  • 1 sgombro sfilettato
  • 1 pugno di mollica di pane
  • Mezzo bicchiere di latte
  • 1 uovo
  • Prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 cucchiaio di pecorino grattugiato
  • Sale, pepe
  • Pane grattato
  • Aglio
  • Pelati
  • Finocchietto fresco

Procedimento

Togliere spine e pelle ai filetti di sgombro, quindi tritarli ben bene al coltello. In una ciotola unire al trito la mollica bagnata nel latte e strizzata, un uovo (io ho messo solo la chiara), il prezzemolo, il pecorino, la farina, sale e pepe. Se necessario aggiungere un po’ di pangrattato per rassodare l’impasto.

Formare delle palline (2, 3cm) che passerete nel pangrattato per poi friggerle brevemente, scolandole e mettendole da parte al calduccio.

Mentre cuoce la pasta, preparare un po’ di sugo al modoro con l’aglio, il finocchietto e i pelati. A 5 minuti dalla cottura degli spaghetti unite le polpettine e saltate un po’, quindi unire la pasta scolata, dare una saltata finale e impiattare.

Profumatissimo e saporito! E come consiglia la sua creatrice, si può usare qualsiasi pesce azzurro…