Archivi tag: salmone

Salmone ai ceci speziati

L’altra sera avevo dei filetti di salmone, che è un pesce che non amo tantissimo. Ho deciso di grigliarlo e servirlo con i ceci, ma poiché la cosa mi pare un po’ triste, ho tirato fuori questa cosa che ha avuto un certo successo, facendo apprezzare il curry anche a Ganascino.

Ingredienti per 4, un po’ a occhio

  • 4 filetti di salmone
  • 3/4 mestoli di ceci lessati
  • rosmarino
  • 1 cucchiaio di curcuma
  • 1 cucchiaino di curry

Realizzazione

Ho insaporito i ceci in olio d’oliva col rosmarino, aggiustando di sale, e unendo la curcuma. Ho lasciato un po’ di liquido, perché mentre grigliavo i filetti di salmone sulla piastra (non sulla griglia), in modo da fare loro prendere una bella crosticina, ho frullato un cucchiaio a commensale di ceci con un po’ del loro liquido e il curry, in modo da ottenere una cremina.

Ho servito il salmone con la cremina sopra e i ceci a lato.

Semplice, veloce e di soddisfazione.

Salmone Teriyaki al sesamo e papavero

Salmone Teriyaki al sesamo e papavero

Questa ricetta abbina la cottura teriyaki col sesamo tostato e i semini di papavero, sfruttando il contrasto con la grassezza del salmone. Noterete l’assenza di grassi di cottura.

Ingredienti

  • Una fetta di salmone fresco a testa
  • Salsa teriyaki (potete trovarla già pronta o farvela: Mezza tazza di salsa di soia – 125 ml, 2 cucchiaio di mirin, 1 cucchiaio di zucchero,  1 cucchiaio di sake)
  • Semi di sesamo
  • Semi di papavero
  • Sale

Preparazione

Una mezz’ora prima della cottura mettete il salmone a fette in un sacchetto di plastica con la salsa e sìlegate stretto. In questo modo il pesce si marina a modino.

Nel frattempo tostate leggermente il sesamo, unitelo ai semini di papavero e a un po’ di sale (io ho usato il sale Maldon sbriciolandolo con le dita).

Scolate la salsa in un ciotolino e munitevi di pennello. Durante la grigliata spennellate spesso la salsa sul salmone. All’ultimo passaggio spolverizzate i semini sul pesce e servite con una bella insalata.

Filetto di salmone aromatizzato alle erbe di provenza su salsa di mandarino

La mia prima ricetta. Sono emozionata.
Alcune piccole premesse, per chi non mi conosce:
1) Clo è quasi perennemente a dieta.
2) Clo non ama il pesce (e allora perché lo compra? Retaggio di anni di “Mangialo che ti fa bene”)
3) Clo non sa cucinare, ha intuito, ma zero pratica –> scriverà la ricetta per gente limitata, proprio come lei!
4) Clo e La Gourmet amano chiacchierare come poche altre, la cucina è ovviamente uno degli argomenti preferiti! –> Special Thanks a La Gourmet che ha ispirato questa mia prima ricetta!

E adesso, voi, che siete buoni e abili cuochi mi perdonerete le mancanze e mi aiuterete a migliorare, vero? 🙂

Ingredienti:

  • 1 filetto di salmone a testa (io in casa avevo solo quello in lattina aromatizzato al limone. Sono preda del marketing. Ne consiglio uno fresco e non aromatizzato!)
  • 1 mandarino a testa
  • Erbe di provenza, olio e sale

Salmone aromatizzato alle erbe di provenza su salsa di mandarinoPreparazione:
Versare un cucchiaino d’olio extra vergine d’oliva in una piccola padella antiaderente, sgocciolare il filetto di salmone e iniziare a farlo cuocere avendo cura di ruotarlo ogni tanto. Aggiungere le erba di provenza secondo il proprio gusto.
Mentre il salmone cuoce, spremere un mandarino, quando pronto versarne il succo sopra il salmone.
Terminare la cottura senza coperchio per far ridurre il succo di mandarino.
Salare a piacimento, impiattare e mangiare! Sarà stata la fame, ma mi è sembrato tutto ben equilibrato. E soprattutto: non puzza di pesce! 🙂

Una variante che ho immaginato, ma non ho avuto il coraggio di sperimentare, prevederebbe di far caramellare il succo di mandarino.

Più che “Cucina con gli avanzi” questa ricetta la classificherei quasi in “Cucina con il niente” 🙂

ps: la foto l’ho scattata con il cell e mi sembra già assai, con la fame che avevo!!!

pps: @Ganascia: categoria “ricette leggere”… Che ne dici?

Carbonara di salmone

Carbonara di salmone

Quando avevo fatto il trancio di salmone con la salsa all’aneto mi erano avanzati degli scarti di salmone fresco che avevo sapientemente pulito, cubettato e congelato. La stessa cosa avevo fatto anche con l’aneto rimasto.Risultato: questa pasta veloce veloce.

Ingredienti x4:

  • del salmone fresco tagliato a cubetti
  • 3 tuorli d’uovo
  • 1cipollotto
  • aneto
  • olio, sale, pepe
  • spaghetti

Mentre cuocete la pasta, fate saltare il salmone in una padella in cui avrete fatto rosolare un cipollotto tagliato finemente e un po’ d’olio. Aggiungete aneto, sale e pepe a piacimento e spegnete.

A parte prendete i due tuorli e sbatteteli bene con poco sale.

Una volta cotti gli spaghetti, saltateli nella padella del salmone, poi a fuoco spento aggiungete le uova e amalgamante bene.

A me questa versione piace abbastanza, anche perché la grassezza del salmone fa un po’ le veci della pancetta, ma col sapore marino.

Trancio di salmone con salsa all’aneto

Trancio di salmone con salsa all'aneto

Questa ricetta l’avevo fatta una volta e oggi mi è rivenuta in mente perché, cosa molto rara, sono riuscita a trovare un bel mazzetto di aneto fresco.

Infatti, se c’è una cosa che adoro e che mi fa compagnia qui in Francia è una catena di supermercati che si chiama “Grand Frais”, in cui vendono per lo più verdure e spezie di ogni tipo. Questo supermercato è bellissimo perché, oltre ad essere l’unico posto qui in cui si trovano verdure che abbiano un qualche sapore, le cose sono esposte in maniera molto carina e si trovano le cose più impensate, quindi solo guardando tra i banchi di verdura ti vengono in mente un sacco di idee.

Insomma, ritornando a noi, oggi oltre ad altre mille cose (tra cui anche un dragonfruit 🙂 ) mi sono portata a casa anche un mazzetto di aneto e due belle fette spesse di salmone fresco, con cui ho dato vita a questo piatto.

Ingredienti:

  • un trancio di salmone a testa
  • aneto
  • crème fraiche 250ml (in Italia lo potete fare o con la panna acida, che si trova nei grandi supermercati, o eventualmente con lo yoghurt greco)
  • succo di mezzo limone
  • sale, pepe
  • patate per contorno

Innanzitutto si prepara la salsa, meglio se in anticipo così ha tempo di insaporirsi: si mescola la crème fraiche con l’aneto tagliuzzato finemente e il succo del limone (io ne ho messo abbastanza, ma se usate la panna acida diminuite la dose), aggiungete se necessario un goccio di latte per fluidificare un pò la salsa, salate, pepate e fate riposare coperta in frigo.

Prima di cuocere il salmone, occupatevi delle patate. Io stasera le ho cotte con la buccia al microonde (massima potenza per 6 min) e devo dire che sono venute molto bene, come se fossero lessate, ma sono rimaste più intatte e saporite (oltre a non avere sporcato pentole e ad essere pronte molto più velocemente, che non guasta… 😉 ).

Intanto scaldate bene una padella antiaderente, quando è rovente mettete i tranci di salmone, facendoli cuocere velocemente: devono fare un po’ di crosticina ma rimanere rosati dentro. Salate e pepate.

A questo punto prendete il vostro trancio, la vostra patata lessa e una bella ramaiolata di salsa e il gioco è fatto!

Come insegna il panino dell’Ikea, aneto e salmone sono un abbinamento perfetto!!