Archivi tag: uovo

Pancotto gratinato

Pancotto gratinato

Questa ricetta l’ho derivata da una fatta durante il corso, sperimentando un po’.

Ingredienti a chiorba.

  • Mezzo cipollotto di Tropea
  • Mezza carota
  • Prezzemolo
  • 4 o 5 pomodori secchi
  • Pane raffermo
  • Olio evo
  • Una mezza manciatina di piselli freschi
  • Una cimetta di rosmarino
  • Un cucchiaino di bottarga
  • Un uovo
  • Polvere di capperi

Preparazione

In padella, con un filo d’olio, ho messo il cipollotto tritato, la carota fatta a brunoise, i gambi del prezzemolo tritati fini, i pomodori secchi ammollati e fatti a striscioline, il pane raffermo a cubetti privato della crosta, la cimetta del rosmarino intera, sale e pepe.

Via sul fuoco a cuocere rimestando per insaporire. Quando il pane attacca unite l’acqua a coprire e i piselli. Non appena risale il calore mettiamo la bottarga (la versione originale richiede il katsuobushi, che è più delicato, ma il corriere si fa desiderare). Quando il pane si disfa (ci vuole veramente poco), si toglie il rosmarino e il pancotto è pronto.

È già ottimo così, magari accompagnato da una quenelle di fonduta fredda, ma io l’ho messo in una cocotte con sopra un uovo e via in forno per 8 minuti a 200 gradi. Alla fine, una spolverata di capperi e via nel pancino!

 

Gnocchetti agli asparagi mimosa

Gnocchetti agli Asparagi Mimosa

Gli “asparagi mimosa” sono una delle ricette classiche degli asparagi, un secondo semplice e buono. Ho pensato all’impronta, stamattina, di trasformarli in un primo, sostituendo agli asparagi coltivati, più adatti a un secondo/contorno quelli selvatici. L’esperimento è, direi, riuscito. In più sono mostruosamente facili da fare.

Ingredienti per 3-4

  • 1 mazzetto di asparagi selvatici
  • 1 cipollotto
  • 1 uovo
  • Prezzemolo

Preparazione

In padella, con una noce di burro, imbiondire il cipollotto battuto e quindi aggiungere gli asparagi selvatici tritati.

Portare a cottura aggiustando di sale, mentre lessiamo l’uovo.

Tritate l’uovo sodo e mettetelo in un ciotolino, nel quale aggiungerete il prezzemolo tritato, un fiore di sale e un filo d’olio.

Cotti gli gnocchetti, saltateli brevemente nel sugo di asparagi, impiattate e mettete un po’ del trito d’uovo sul piatto.

Voilà.

Carbonara con carciofi

Carbonara con carciofi

Cosa fare con due bei carciofi freschi, se quando vai a prenderli in frigo vedi il cartoccio del guanciale?

Ingredienti per due

  • 1 uovo
  • 2 carciofi morelli
  • 1 spicchio d’aglio con la camicia
  • Una manciata di guanciale a tocchettini
  • Sale, pepe
  • Parmigiano o pecorino romano
  • Mezzo limone
  • Pasta a piacere

Preparazione

Puliamo i carciofi, spacchiamoli a metà e teniamoli in una bacinella d’acqua col succo di mezzo limone (oppure sciacquateli e  strusciateci sopra il limone, come preferite, basta che non anneriscano…). In padella, con poco olio, rosoliamo il guanciale per pochi minuti. Togliamolo con una spatoletta, appoggiamolo da parte e mettiamo in padella lo spicchio d’aglio e i carciofi tagliati a lamelle sottili (più siete bravi, meglio è). Lasciamo cuocere aiutandoci, se necessario, con l’acqua di cottura della pasta.

A parte, nel recipiente di servizio, rompiamo l’uovo intero. Pizzichino di sale, pepe e formaggio grattugiato. Sbattiamo tutto bene bene per amalgamare. Poiché c’è la chiara non serve mettere l’acqua di cottura prima di mescolare.

Saltiamo la pasta nella padella coi carciofi e il guanciale, poi versiamo il tutto nel recipiente con l’uovo e mescoliamo energicamente. Mai versare l’uovo nella pentola, a meno che non vogliate fare la frittata di pasta (ehi! Bell’idea! Una di queste volte…).

A rifinitura e imperatura memoria, parmigiano e pepe per chi ne vuole.